Inizio d’anno col botto per la Tinet Gori Wines: espugnata la capolista Trento

7 Gennaio 2020
trento-esultanza-1280x960.jpeg

Inizio d’anno col botto dei Passerotti che espugnano il Sanbapolis a Trento e stoppano la striscia di 5 successi consecutivi dei trentini. Grande prova di squadra dei ragazzi di Cuttini

Si apre nel migliore dei modi il 2020 della Tinet Gori Wines. I ragazzi di Cuttini giocano una bellissima pallavolo e stoppano la serie vincente di 5 successi consecutivi della capolista Unitrento.

Grande prestazione dei Passerotti nel primo set. Cuttini sceglie di inserire Galabinov in banda al posto di Link. Per il resto la formazione è quella usuale con Alberini in regia, Baldazzi opposto, Rau e Miscione in centro, Marinelli è l’altro posto 4 mentre il libero è Lelli.

Si inizia sotto il segno di Michieletto: 3-0 grazie al potente mancino trentino. La Tinet Gori gioca punto a punto ed Alberini riesce ad armare tutti i suoi attaccanti, centrali compresi, che gli danno grosse soddisfazioni. Sul 9-7 la Banda Marinelli e Baldazzi mette il turbo e piazza un parziale di 0-5. Il break da fiducia ai gialloblu, che riescono a giocare molto bene di squadra. A fine set si scatena Galabinov: grazie a 3 punti in attacco ed un ace dello schiacciatore bulgaro il vantaggio si dilata fino al 17-23. Poi Acuti e Bonatesta danno una mano ai Passerotti sbagliando in attacco e il set si conclude 18-25

Impatta la situazione l’Unitrento, restituendo la pariglia alla Tinet Gori Wines. La parità dura fino al 4-4, poi i trentini prendono il largo grazie ad una maggior precisione in attacco ed una buona verve in battuta: 10-5. I gialloblu si spengono e non riescono a contrapporre un gioco efficace ai giovani trentini che dal canto loro giocano sciolti e fanno mulinare il braccio. Sul 17-10 Cuttini propone il doppio cambio inserendo Calderan e Link, ma l’Unitrento è lanciata ed è difficile accorciare. Due muri fanno conquistare una vagonata di set point ai padroni di casa: 24-14. Miscione e Rau accorciano, ma poi nulla possono sul potente diagonale di Pol che chiude il parziale sul 25-16

Altro sontuoso parziale dei ragazzi di Cuttini che si esprimono nel loro miglior “formato trasferta”. Il la al successo lo da il turno di servizio di Rau che incastona una serie di quattro servizi consecutivi con due ace: 8-12. Altro segnale: la spettacolare azione dell’11-15 conclusa in attacco da Marinelli, ma ricca di azioni difensive e di coperture efficaci da parte di tutti i gialloblu. I giovani trentini si arrendono alla tenacia di Prata ed iniziano ad impilare errori perchè sul campo della Tinet non cade nemmeno uno spillo. Il muro di Marinelli su Poggio fa issare bandiera bianca alla squadra di casa: 11-19. Un muro di Alberini ed un attacco di Galabinov confezionano una serie di set point: 24-14. Il parziale si chiude subito dopo grazie ad un’incomprensione in attacco dell’ Unitrento: 25-15

Il quarto set parte benissimo: 3-8. Non è solo il punteggio a confortare i tifosi di Prata, ma soprattutto il fatto che a muovere il tabellino in questi primi scambi siano stati tutti e 6 i giocatori in campo. Trento non demorde e grazie ad un paio di attacchi ed un ace fortunoso di Pol si rifanno sotto: 13-15. Alberini suona la carica e stampa un muro su Michieletto: 13-16. Galabinov mette l’ace del 15-18 e Marinelli allunga con un mani fuori a regola d’arte. Ad accelerare ci pensa anche Baldazzi e poi Rau, in rappresentanza di un reparto centrale che si è espresso ad altissimi livelli firma il 17-23. A chiuderla giunge in aiuto Trento con due attacchi consecutivi sbagliati: 18-25. Ma con una Tinet Gori Wines in grande spolvero era difficile anche per i talentuosi giovani di Trento

UNITRENTO – TINET GORI WINES PRATA 1-3

TRENTO: Dietre, Michieletto 17, Pol 7, Pizzini 2, Magalini, Simoni, Bonatesta 3, Acuti 5, Lambrini (L), Coser 5, Poggio 17, Zanlucchi (L), Mussari. All: Conci

PRATA: Baldazzi 19, Calderan, Tolot, Alberini 1, Miscione 11, Tassan, Marinelli 13, Meneghel, Lelli (L), Rau 9, Vivan (L), Link 1, Deltchev, Galabinov 11. All: Cuttini

Arbitri: Sessolo di Treviso e Guarneri di Messina

Parziali: 18-25 / 25-16 /15-25 / 18-25