Le prime parole di Jakub Hukel in gialloblù

9 Marzo 2021
hukel-palla.jpg

Lo schiacciatore slovacco è carico per la sua nuova avventura. Nel tempo libero ci sono la passione per il tennis, le passeggiate con la fidanzata e l’amore per la cucina.
“Ma adesso penso solo ad impegnarmi al massimo. Voglio aiutare i miei buovi compagni a raggiungere i nostri obiettivi e prepararci per i play off”

Dopo una proficua seduta pesi guidata dal Prof. Valter Durigon, lo slovacco Jakub Hukel, neoacquisto della Tinet Prata ha sostenuto la prima seduta tecnica con i suoi nuovi compagni. Lo interrompiamo mentre si sta confrontando con Coach Boninfante sulla tecnica di ricezione.

Allora Jakub quali sono le tue prime impressioni?
Positive. Sono in una bella casa e i primi allenamenti sono andati molto bene. Ho fatto due sedute finora e stamattina sono pronto per fare la prima settimana completa”

Cosa ti ha convinto ad accettare la proposta di Prata?
“Stavo giocando a casa, in Slovacchia, e il mio agente mi ha chiamato prospettandomi l’opportunità di giocare qui. Mi sono fatto trovare pronto e sono entusiasta di aver colto questa opportunità. Lo scorso anno ho giocato in Italia, a Leverano, e avevo voglia di ripetere l’esperienza nello stesso campionato”

Quali sono le tue maggiori qualità se dovessi descriverti come giocatore?
“E’ una domanda veramente complicata. Diciamo che cerco di fare del mio meglio per migliorare quotidianamente ogni aspetto del mio gioco. E questo è tutto…”

Com’è Jakub fuori dal campo?
“Mi auguro di essere simpatico! (ride). Mi piace tutta l’attività sportiva ed in special modo giocare a tennis. Sono curioso e mi piace passeggiare e scoprire posti nuovi con la mia fidanzata. Poi gioco ai videogiochi e mi piace cucinare!”

E allora ci devi dire qual è il tuo piatto italiano preferito?
“Lo scorso anno in Puglia avevo un bravissimo cuoco! E’ difficile scegliere un piatto ma punterei su un bel piatto di pasta con il tonno fresco e i pomodori”

Vuoi dire qualcosa ai tuoi nuovi tifosi?
“Cercheremo di dare il massimo in queste ultime gare della regular season e prepararci adeguatamente ai play off. Io sono carico e spero che lo siano anche loro anche se ci guarderanno solo tramite uno schermo. Per il momento posso solo salutarli e promettere che mi impegnerò al massimo per aiutare il team a raggiungere gli obiettivi”