Non riesce a sbloccarsi la Tinet Gori Wines a Civitanova

27 Ottobre 2019
2-giornata-marinellijpg-1280x853.jpg

Goldenplast Civitanova superiore ai Passerotti nel gioco. Cuttini “Con pazienza troveremo equilibri e sincronie e faremo il necessario salto di qualità”

Non riesce ancora a sbloccarsi la Tinet Gori Wines che ritorna dalla trasferta marchigiana con un 3-0 al passivo. Come si sapeva i giovani della Goldenplast hanno importanti doti tecniche e fisiche e le hanno messe in campo, ben guidati dal più esperto palleggiatore Partenio e da un opposto, Paoletti, che a dispetto delle 37 primavere è stato in grado di mettere a terra ben 20 punti attaccando con il 56% di positività. Cuttini ha puntato sul sestetto che prevedeva Alberini in cabina di regia, Baldazzi opposto, Tassan e Miscione al centro, capitan Marinelli e Link di banda con Lelli libero. Tutti e tre i parziali hanno avuto un andamento molto simile, con Civitanova abile a scatttare sin dalle prime battute, conquistando un gruzzoletto di 3-4 punti e con i gialloblù ad inseguire. Nel terzo set Cuttini ha provato a cambiare le sicurezze avversarie ricercando traiettorie d’attacco differenti ed inserendo Galabinov in posto 4 per Link e lo scatto della Tinet faceva ben sperare (3-7), ma poi c’è stata la ripresa dei padroni di casa. Dalla panchina per sparigliare la contesa è stato inserito anche Calderan. Si è giunti sul 20-18, ma alla fine i ragazzi di Rosichini hanno contenuto gli errori ed in definitiva giocato meglio, meritando i tre punti.

“Siamo tutti molto amareggiati, giocatori, staff tecnico e dirigenziale per i risultati raccolti fino a qui. – è l’opinione del DS Luciano Sturam “Anche in questa occasione abbiamo affrontato una squadra competitiva e i parziali sono stati eloquenti. Non possiamo trovare scuse particolari. Velasco diceva “Chi vince festeggia e chi perde spiega” Io ribalterei il suo concetto in maniera costruttiva aggiungendo che “chi perde si rimbocca le maniche per migliorare”. Io sento forte la responsabilità per tutto quello che la società ha fatto in questi anni. Ma sono convinto che sapremo rialzarci. Siamo amareggiati, ma assolutamente non rassegnati.”

Jacopo Cuttini propone la sua analisi tecnica del momento: “Il livello del campionato nel periodo estivo era abbastanza un’incognita. Giocando ci siamo resi conto che il livello è molto alto con giocatori capaci di fare la differenza presenti in ogni squadra. Noi stiamo cercando, da due mesi a questa parte, di costruire una squadra che è molto rinnovata. Stiamo lavorando per trovare equilibri e sincronie e per far questo ci vuole tempo. Oggi serviva un’impresa, ma purtroppo non ci siamo riusciti. Dobbiamo ricercare la continuità nel nostro gioco e cercare di sbloccarci, ottenendo un risultato positivo o dei punti, per aumentare le energie che ci servono. Perchè, per colmare il gap, dobbiamo lavorare cercando di lasciar perdere le frustrazioni e trovando l’entusiasmo e l’applicazione giusta che ci permettano di fare il salto di qualità necessario”

Un salto di qualità che tutto il gruppo che lavora nella “famiglia” di Volley Prata vuole ricercare con determinazione, ma anche con la necessaria serenità e pazienza

GOLDENPLAST CIVITANOVA – TINET GORI WINES PRATA 3-0

Civitanova: Disabato 9, Trillini 7, Giorgini (L), Cappio, Partenio 4, D’Amico (L), Ferri, Maletto, Di Silvestre 10, Gonzi, Dal Corso, Sanfilippo 3, Paoletti 20, Esposito. All: Rosichini

Prata: Baldazzi 17, Calderan, Tolot, Alberini 1, Miscione 7, Tassan 5, Marinelli 7, Lelli (L), Rau, Vivan (L), Link 2, Deltchev, Galabinov. All: Cuttini

Arbitri: Dell’Orso di Pescara e Zingaro di Foggia

Parziali: 20/25 – 19/25 – 19/25