Tinet non riesce nell’impresa e attende Torino ai play off

29 Marzo 2021
calde-borto-1280x853.jpg

La Tinet lotta alla pari per due set, ma non riesce nell’impresa di cogliere i tre punti in casa della capolista. Ora ci si tuffa direttamente nel clima infuocato della post season. Avversario dei gialloblù nel turno dei sedicesimi la Vivibanca Torino. Primo match in Piemonte il giorno di Pasqua e ritorno al PalaPrata mercoledì 7. In caso di parità nel doppio confronto si disputerà un golden set ai 15 punti

Motta conferma di essere la regina del raggruppamento e stoppa i sogni della Tinet Prata, che non riesce a compiere l’impresa e ad evitare i preliminari di play off. Un peccato perché per due set i gialloblù hanno lottato ad armi pari con i mottensi.

La prima frazione di gioco rispetta tutti i crismi di un derby: lotta fin dal primo pallone e finale emotivamente forte giocato, manco a dirlo, punto a punto. Per giocarsi al meglio le chance per un miglior posizionamento play off  Coach Boninfante schiera quello che è il suo starting six delle ultime gare con Calderan e Baldazzi a formare la diagonale palleggiatore- opposto, Bortolozzo e Katalan in zona 3, Bellini e Hukel in veste di ricettori attaccanti e Pinarello libero. Partono al meglio i Passerotti che volano sul 2-7 grazie ad una buona distribuzione di Calderan che mette in temperatura tutti i propri attaccanti. Motta deve prendere le misure perché l’ex di giornata Alessio Alberini è precauzionalmente in panchina e le chiavi della regia vengono affidate a Tonello. A dare la sveglia ai bianco verdi c’è Luisetto che fa la voce grossa a muro e riporta sotto i suoi: 5-7. Battuta e muro funzionano in entrambe le meta campo e si procede con questo vantaggio di due punti che arride alla Tinet per gran parte del set. Reciproci dispiaceri scambiati a muro. Prima Luisetto stoppa Baldazzi e dopo Bellini fa rimettere il naso avanti ai pratesi bloccando Gamba. Un invasione a rete della Tinet da il primo vantaggio a Motta in un momento cruciale: 21-20. Hukel e Baldazzi riportano avanti Prata: 22-23. Poi sale in cattedra Gamba, le palle che scottano finiscono a lui e poi un errore in attacco di Baldazzi consegna il primo set point ai padroni di casa: 24-23. Lo stesso opposto di Aosta auto annulla il proprio lavoro sbagliando la battuta seguente al time out di Boninfante. Ma subito procura altre due occasioni per chiudere il parziale. La prima viene annullata da Bellini, ma la seconda è capitalizzata da Pinali con un contrasto a rete: 27-25.

La delusione per il primo set perso ai vantaggi si fa sentire nel campo gialloblù. L’inizio è di marca trevigiana. Si parte subito con un rotondo 4-0. Il vantaggio dei ragazzi di Lorizio si mantiene costante fino al 12-8. Boninfante inserisce Dolfo per Hukel. Motta cannoneggia dalla linea di battuta. Un doppio ace  di Pinali fa prendere il largo a Motta: 16-9. Per rinforzare la ricezione Deltchev prende il posto di Bellini e lo staff gialloblù decide di far riposare Calderan inserendo Antonio De Giovanni. Il giovane palleggiatore di Prata si presenta molto bene servendo subito un bel primo tempo dietro a Bortolozzo. Purtroppo però la situazione è già compromessa. Motta fa buone cose a muro e vola sul 21-13. Prata resiste finchè può, ma poi cede al 25-15 finale

Nel terzo parziale Boninfante rivoluziona la formazione. Resta dentro De Giovanni in regia, ritorna in campo Hukel e Del Col sostituisce Bortolozzo al centro, con Vivan che fa il suo esordio in campionato alternandosi con Pinarello in fase difensiva. La mossa sembra destabilizzare almeno inizialmente le certezze dei bianco verdi con la Tinet che si porta avanti per 5-10. Reazione dei primi della classe che impattano sul 12-12 e poi grazie alle bocche da fuoco Gamba e Pinali allungano sul +3: 17-14. Baldazzi non si arrende e mette due palloni consecutivi a terra: 17-16. Primo tempo di Katalan e nuova parità: 18-18. Scappa di nuovo Motta con un muro su Bellini che non si intende con De Giovanni: 22-19. Dopo il time out i due ci riprovano e questa volta il lungolinea del 10 Tinet ottiene il punto. Motta però ha ritrovato il ritmo vincente. Muro su Baldazzi e forzatura in attacco di Bellini: 24-20. Tonello sbaglia la battuta, ma viene imitato dal suo pari ruolo De Giovanni  e così il match si conclude sul 25-21

Ora si entra nell’infuocato clima play off. La Tinet si è classificata ottava e affronterà la Vivibanca Torino giunta nona. Esordio in Piemonte il giorno di Pasqua alle 18.00 e poi ritorno al PalaPrata mercoledì 7. La partita in caso di risultato di parità tra andata e ritorno vedrà la disputa di un set supplementare ai 15 punti, il golden set

HRK MOTTA – TINET PRATA 3-0

HRK MOTTA: Saibene 4, Alberini, Gamba 16, De Marchi 1, Scaltriti, Pinali 15, Basso , Mian, Luisetto  4, Arienti 3, Tonello, Nardo, Battista (L). All: Lorizio

PRATA: Baldazzi 10, Katalan 4, Calderan, Dal Col 1, Pinarello (L), Dolfo, Vivan (L), Paludet, Bellini 5, Meneghel, De Giovanni, Bortolozzo 3, Gambella, Deltchev, Hukel 4. All: Boninfante

Arbitri: Selmi di Modena e Jacobacci di Venezia

Parziali: 27-25 / 25-15 / 25-21