Samuele Meneghel approda in Sardegna. Giocherà in Serie B a Sant’Antioco

23 Luglio 2021
50993277927_662676a915_o.jpg

Il centrale, nato e cresciuto nella società gialloblù, si trasferisce in Sardegna dove parteciperà al campionato di Serie B. Un bel segnale per il settore giovanile di Prata che negli ultimi anni ottiene non solo successi sul campo, ma anche formazione di giocatori che possono calcare poi i parquet nazionali.
“Sono carico per questa avventura. Il mio obiettivo sarà quello di migliorare come giocatore e guadagnarmi spazio di gioco. Se posso vivere questa esperienza lo devo alla fiducia societaria e a tutti gli allenatori e compagni di squadra con i quali ho condiviso il mio percorso pallavolistico qui a Prata”

Piccoli Passerotti crescono e si fanno strada nell’ambito della pallavolo nazionale. Per questo tutto il C.S. PRATA Volley accoglie con soddisfazione il trasferimento in prestito di Samuele Meneghel in Sardegna dove vestirà la maglia del Vba Olimpia Sant’Antioco. Il club sardo ha visto nel giovane centrale pratense il profilo giusto per completare il proprio roster in zona 3 e la dirigenza gialloblù ha accolto con piacere questo interessamento, segnale importante che premia tutto il grande lavoro che la società del presidente Maurizio Vecchies sta facendo non solo a livello di prima squadra, ma anche nel settore giovanile. Questo lavoro non porta solo allori (comunque sempre importanti e ben accetti!) ma anche alla crescita di quegli atleti che hanno le caratteristiche adeguate per poter calcare i taraflex di livello nazionale.
“Sono veramente felice per questa opportunità – dice Meneghel – e mi ritengo fortunato. C’è ovviamente dispiacere nel lasciare Prata che è stata letteralmente la mia casa per 9 stagioni pallavolistiche. Gli ultimi anni in Serie A sono stati quasi inaspettati, ma mi hanno reso fiero ed orgoglioso. Adesso cercherò di fare esperienza in Serie B, lottando per ottenere spazio di gioco. Sono molto carico. Il mio obiettivo resta quello di migliorare sempre come giocatore. Vorrei ringraziare Luciano Sturam che ha sempre avuto fiducia in me e tutti i compagni che ho avuto al mio fianco in tutti questi anni. Una nota di merito va a tutti gli allenatori che ho avuto in questo percorso. Mi dispiace in questo senso non poter lavorare ancora con Dante perchè lo ritengo un grandissimo coach”